Riscaldamento

riscaldamento

riscaldamento

Quando si deve scegliere il riscaldamento per la casa occorre fare delle valutazioni sulla resa termica, sui costi e sull’impatto estetico. Non sempre le scelte che comunemente si ritengono più economiche sono soddisfacenti per le esigenze domestiche.

Per esempio il camino a legna è sicuramente molto economico e da solo arreda l’ambiente eppure ha una scarsa resa termica e richiede una manutenzione spesso non comoda. Al camino a legna seppur elegante, rustico, capace di focalizzare su di sé l’attenzione, spesso viene preferito il termocamino che oltre ad essere un gradevole elemento d’arredo, ha una resa termica maggiore.

Un riscaldamento ecologico tra i più apprezzati è la stufa a pellet perché chi acquista caldaie e stufe apposite usufruisce di incentivi particolari e perché il pellet, grazie al suo costo ridotto, consente di risparmiare. Considerata altrettanto conveniente è la scelta di caminetti e stufe al bioetanolo per i bassi costi, per l’alto potere riscaldante, per l’installazione semplice e nessun tipo di manutenzione. Come il pellet anche il bioetanolo è un combustibile ecologico, realizzato dalla fermentazione di biomasse vegetali: canna da zucchero, cereali, patate e barbabietola.

Riscaldamento: quale soluzione scegliere?

Chi ama la bellezza e la magia del camino spesso per riscaldare la propria casa opta per il termocamino a legna che con la combustione del legno produce acqua calda che alimenta termosifoni o dei pannelli radianti a pavimento. Una soluzione decisamente ecologica ed economica dato che molti termocamini a legna possono produrre acqua calda anche per i bagni e le cucine. Per chi cerca un’alternativa innovativa sono consigliabili le stufe a combustibile, sia per l’immediata e alta resa termica che per i costi accessibili.

La comodità della stufa a combustibile è di poter essere trasportata da un ambiente ad un altro e per la facilità di reperire il combustibile anche in siti e-commerce. Questa tipologia di stufa, adatta ad ambienti arieggiati, può essere elettronica o a stoppino. Quali sono le differenze? La stufa elettronica ha un prezzo più elevato e consuma oltre che combustibile anche energia elettrica, la stufa a stoppino ha si un prezzo economico, ma riscalda una superficie limitata e non hanno l’impostazione di accensione e spegnimento.

Per effettuare la scelta migliore occorre conoscere tutte le caratteristiche dei principali sistemi di riscaldamento, i metri quadri che si vogliono riscaldare, solo così è più semplice adottare quello più adatto alle proprie esigenze.